Creare e vendere corsi online: come, dove e perché

Il Blog di Digital Seeds:

Semi di Comunicazione sempre pronti a creare connessioni per coltivare relazioni di valore

Rimani sempre aggiornato iscrivendoti alla newsletter:

Di che si parla:

Abbiamo parlato di video corsi nell’ultima diretta su Facebook, un argomento che interessa molte attività, in particolare chi si occupa di formazione, consulenza, coaching o chi vuole posizionarsi come esperto di settore.

Ecco il video integrale!

L’e-learning è in rapida ascesa, parliamo di un mercato che, secondo le stime, arriverà a 325 miliardi di dollari entro il 2025!

Se guardiamo ai pregi di questo business capiamo subito perché si sta diffondendo così velocemente e capillarmente.

La vendita di video corsi infatti permette di ottenere numerosi vantaggi sia per chi crea i contenuti sia per chi ne fruisce.

Perché vendere corsi online

Creare un video corso è un investimento con bassi costi e alti rendimenti, essendo un prodotto dematerializzato, abbatte i costi di produzione poiché può essere prodotto una sola volta e rivenduto migliaia di volte. 

Oggi si può pubblicare un corso con costi minimi ma anche supponendo di investire un budget tra riprese professionali, location e pubblicità, il costo della singola vendita diminuisce all’aumentare del numero di vendite e questo è un grosso vantaggio.

Ma il guadagno non arriva solo dalla vendita diretta, essere riconosciuti come esperti permette di diventare un nome nel tuo settore e di poter quindi aumentare il prezzo delle tue consulenze.

Ha inoltre il vantaggio di “educare” la tua community al tuo modo di lavorare, attraendo quindi clienti in target che conoscono già le tue peculiarità e che saranno perfetti per te.

Quando vendere corsi online?

Il fatto che creare un video corso sia, oggi, semplice e veloce, non ti deve attirare nella trappola di buttarti a crearne uno senza prima aver eseguito una ricerca di mercato:

  • il mercato ha bisogno del tuo corso? 
  • Ci sono troppi competitor? 
  • Quanto ti costerà in termini di tempo e denaro? 
  • Di chi hai bisogno? 
  • Come lo promuoverai?

Queste sono solo alcune delle domande che ti devi porre non appena generi un’idea, non è sufficiente che sia una buona idea, deve essere anche vendibile!

Concentrati sulla promessa trasformativa che stai offrendo più che su ciò di cui vuoi parlare, pensa ad un problema specifico che puoi risolvere e che può fare la differenza per chi acquista il corso.

Inoltre, prima di iniziare a strutturare il corso, dovrai acquisire le competenze di base della formazione.

Non basta conoscere un argomento per saperlo anche insegnare, bisogna conoscere le modalità di apprendimento e rendere l’esperienza utile e interessante per chi sta imparando.

Come strutturare i contenuti di un corso base

Una volta trovata e validata l’idea, bisogna passare alla pratica e creare i contenuti. Anche se non esistono ricette preconfezionate, vediamo qual è la struttura più efficace di un corso base.

Per prima cosa, tieni a mente che le persone che fruiscono del corso stanno ascoltando i concetti che spieghi per la prima volta.

Quello che per te è un concetto base, quasi elementare, potrebbe essere un concetto complesso per chi ti ascolta. Per facilitare il più possibile l’apprendimento, quindi, dovrai spezzettare ogni argomento in piccoli pezzetti che possano essere “assimilati” più facilmente.

Le lezioni online, soprattutto quando non sono in diretta, devono avere una durata massima di 10-15 minuti, per mantenere l’attenzione viva e permettere la fruizione anche in un breve lasso di tempo.

Le lezioni vanno raggruppate in moduli (3-4 lezioni al massimo per ciascun modulo) e va ripetuto sempre un riepilogo all’inizio e alla fine del modulo in modo che la mente delle persone abbia degli “appigli” a cui agganciarsi.

È importante che ogni lezione includa:

  • una intro in cui far capire il contesto in cui ci muoviamo, 
  • una storia che aiuti a far comprendere i concetti principali
  • le azioni da fare o la spiegazione del tema
  • alcune potenziali difficoltà in cui ci si potrebbe imbattere e come superarle
  • degli esercizi o del materiale aggiuntivo per fare pratica

Uno dei pochi svantaggi del corso online è il fatto che si usufruisca in solitaria, viene quindi a mancare l’interazione con il docente e con gli altri allievi.

Per questo bisogna prendersi particolare cura di questo aspetto, inserendo la possibilità di fare domande, partecipare ad un gruppo privato o, ancor meglio, prevedere dei momenti di scambio attraverso dei webinar in diretta.

Piattaforme per vendere corsi online

Bene, adesso che hai il corso pronto, non ti rimane che pubblicarlo, esistono diverse piattaforme che gestiscono la vendita di video corsi, le abbiamo analizzate nel nostro articolo sui costi della vendita di video corsi.

Sono strumenti facili da utilizzare, ad un costo tutto sommato contenuto che racchiudono tutti gli strumenti che potrebbero servirti: repository dei video, area riservata per gli allievi, sistemi di pagamento, ecc.

C’è anche un’altra possibilità, adatta soprattutto a chi pensa di voler vendere più corsi: quella di creare, all’interno di WordPress, un’area riservata attraverso un tema integrato o un plugin come abbiamo spiegato nel nostro articolo su come vendere corsi sul proprio sito.

In questa immagine trovi il riepilogo delle principali differenze tra queste due soluzioni.

Come possiamo aiutarti in Digital Seeds

La formazione è una delle nostre passioni e l’e-learning è stato, da subito, un campo in cui abbiamo sperimentato e che ci ha dato soddisfazioni. 

Se hai deciso di creare il tuo primo video corso o lanciare una vera e propria Academy, ti possiamo aiutare sia nell’analisi strategica sia dal punto di vista tecnico.

Ecco tutti i nostri servizi:

  • tutoring tecnico e strategico
  • grafica e video
  • setup di piattaforma di e-learning
  • implementazione sito e-learning
  • costruzione landing page e funnel

Approfitta della nostra consulenza gratuita per esporci tutti i tuoi dubbi e trovare subito risposte alle tue domande!

Segui il Blog di Digital Seeds per rimanere in contatto con le novità del digitale!

Trova gli articoli per:

Ultimi Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.
Diventa un semino digitale!

Coltiviamo connessioni per raccogliere relazioni

Ogni venerdì ci sono novità sulla Comunicazione Digitale.. non perdertele!