Come farsi un sito web a basso costo

Di che si parla:

Durante l’avvio di una qualsiasi attività lavorativa, ci sono moltissime spese: notaio, commercialista, arredo di locali, acquisto di merce, ecc.

Quello che succede è che, spesso, non rimane molto per approntare tutto il proprio sistema di comunicazione e acquisizione di clienti di cui fa parte anche il sito web ed è necessario crearlo con il minor investimento possibile.

Oggi io e Paola Palombi, nella nostra Live su Facebook abbiamo parlato di Come farsi un sito web a basso costo con WordPress, puoi rivederla qui sotto o sul nostro Canale Youtube insieme alle altre dirette che abbiamo fatto negli scorsi mesi.

Se non vuoi perdere la possibilità di seguire le prossime live e farci le tue domande in tempo reale, clicca Segui sulla nostra pagina Facebook e ti arriveranno tutte le notifiche. A ottobre avremo un ospite speciale che ci parlerà di posizionamento sui motori di ricerca, un tema di sicuro interesse! 

Disclaimer importante: creare siti web è un’attività professionale che richiede diverse competenze e una certa esperienza, io lo faccio da 20 anni e continuo ad imparare ogni giorno, non è un mestiere in cui ci si possa improvvisare (ne esiste qualcuno?). Quindi il mio primo consiglio se stai avviando un’attività è quello di scegliere un’agenzia o un professionista e farti progettare un sito bello, funzionale ed efficace e investire il giusto, cioè almeno 1000-1800€.

Quello di cui parliamo nella live e in questo articolo, invece, è il caso in cui tu non abbia questi soldi da investire e voglia imparare qualcosa utilizzando WordPress per creare un sito web a basso costo che risulti comunque funzionante e gradevole.

Gli elementi imprescindibili che devi avere per pubblicare online il tuo sito

Qualunque sito web, in qualunque tecnologia sia stato sviluppato ha bisogno di:

  • un dominio
  • uno spazio hosting con eventuale database

Ho già parlato in un precedente articolo della differenza tra dominio e hosting, sono entrambi elementi imprescindibili se vuoi che il tuo sito sia visibile pubblicamente.

Un dominio comune (come il .it o il .com) costa circa 15-20€ e si paga ogni 12 mesi, evita le estensioni particolari come .tv o .auto che potrebbero avere un costo maggiore.

Lo spazio hosting è uno dei fattori importanti per quel che riguarda la velocità (e sappiamo che la velocità è importante per il posizionamento su Google) quindi occorre sceglierlo con cura e non andare troppo al risparmio. 

Un buon hosting può costare 50-100€ e si paga ogni 12 mesi come il dominio.

Tra le opzioni da controllare per scegliere il piano hosting ci sono: 

  • le risorse del server (CPU, RAM, ecc.)
  • gli strumenti di sicurezza (antivirus, monitoraggio, backup…)
  • la continuità del servizio, la disponibilità del certificato SSL incluso, 
  • la tipologia di assistenza 
  • eventuali servizi aggiuntivi inclusi.

Perché le piattaforme completamente gratuite non sono una buona idea

Sul mio canale Youtube ho parlato della differenza tra WordPress hosted e WordPress Self-hosted ovvero ospitato su un hosting che acquisti come ti ho suggerito nel paragrafo precedente.

La versione gratuita che ti offrono su WordPress.com  puoi utilizzarla per iniziare a familiarizzare con WordPress ma non è indicata se stai creando un sito per la tua attività lavorativa o per qualunque progetto che potenzialmente potrebbe diventare il tuo lavoro.

Innanzitutto nel piano Free avrai un sottodominio del tipo nomedominio.wordpress.com che non è consigliato per un buon posizionamento sui motori di ricerca ed è anche difficile per gli utenti da ricordare.

Per poter avere un dominio è necessario aggiungere almeno 40-50€/anno quindi come puoi vedere, il gioco non vale la candela.

Il lato più negativo però sono le tante limitazioni che hai, tra cui quello di non poter installare i plugin, strumenti fondamentali per ampliare le funzionalità e le possibilità grafiche di WordPress. 

Fino a qualche anno fa, scaricare da WordPress.org i file di WordPress (che di per sé è gratuito) per la versione Self-hosted richiedeva un minimo di competenza tecnica ma ormai tutti i provider hanno pacchetti con WordPress già installato o predispongono un’installazione semplificata che si fa letteralmente con un click quindi anche se richiede un minimo investimento nell’acquisto dell’hosting, per me è un passaggio imprescindibile.

Come scegliere il tema più appropriato per te in WordPress

Dopo aver acquistato il dominio, l’hosting e installato WordPress, il passo successivo è quello di scegliere il tema, ovvero il layout grafico e le funzionalità che dovrà avere il tuo sito.

Esistono migliaia di temi che puoi sfogliare direttamente dalla libreria all’interno di WordPress o sui siti più gettonati come ThemeForest e TemplateMonster.

La scelta del tema è determinante per tutto lo sviluppo del sito e cambiarlo a metà dell’opera significa praticamente ripartire da capo quindi ti consiglio di investire un po’ di tempo per selezionarlo con cura.

Alcuni criteri per scegliere un buon tema sono:

  • le recensioni numerose e positive
  • la frequenza di aggiornamento, almeno mensile
  • le prestazioni e la velocità
  • il fatto che sia perfettamente responsive (e quindi si adatti automaticamente a tutti i dispositivi).

Ovviamente la scelta dipenderà anche dal tipo di sito che stai costruendo, se è un blog avrà bisogno di un ventaglio di possibilità per il layout della home page e della pagina categoria e articolo per esempio così come se sei un consulente avrai bisogno di maggiore attenzione nella pagina dei servizi, la possibilità di inserire le recensioni dei clienti e via dicendo.

La differenza sostanziale tra temi gratuiti e temi a pagamento (e quanto costano)

Esistono molti ottimi temi gratuiti, sviluppati con cura, che sono perfetti per molte attività però se chiedete a me… acquistate sempre una versione PRO!

La differenza sostanziale è nell’assistenza, non so contare le volte in cui ho attivato un tema, anche semplice, per scoprire che non funzionava del tutto o in parte. Il più delle volte mi è bastato scrivere all’assistenza per trovare velocemente una soluzione a problemi che mi avrebbero richiesto ore di test e debug.

A volte è la configurazione dell’hosting a dare problemi con alcuni temi, altre volte sono i plugin che vanno in conflitto, altre volte ancora è proprio un bug che per (s)fortuna ho incontrato io per prima.

Un tema a pagamento può costare 30-70€ e si pagano ogni anno per poter ricevere gli aggiornamenti (sì, i temi così come i plugin devono SEMPRE essere aggiornati per evitare blocchi e problemi di sicurezza).

Quindi, per riepilogare un sito WordPress a basso costo lo puoi creare con:

  • un dominio 15-20€/anno
  • un piano hosting 50-100€/anno
  • un tema PRO – 50-100€/anno
  • tempo e pazienza a disposizione per imparare i basilari di WordPress e creare il tuo sito!

Se stai creando un blog ti potrebbe interessare il mio articolo Come creare un blog in 5 step.

E se invece leggendo l’articolo o facendo i primi passi con WordPress vorresti disegnare un grande Help! fuori dalla finestra, scrivici e raccontaci il tuo progetto, possiamo offrirti una soluzione su misura per te dalla singola ora di tech coaching allo sviluppo completo del tuo sito web.

Segui il Blog di Digital Seeds per rimanere in contatto con le novità del digitale!

Trova gli articoli per:

Ultimi Post

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

guida come scrivere blogpost

Ricevi il tuo FERTILIZZANTE per BLOGPOST

Impara come curare al meglio gli articoli del tuo blog, diventa parte della nostra Community di Digital Seeders e comincia a coltivare comunicazione.

Non preoccuparti, potrai disiscriverti in ogni momento. 
Leggi la nostra Privacy Policy :)

Benvenuto nella community dei Semi Digitali!

Ciao Semino, sei dei nostri finalmente!

Il nostro regalo ti arriverà per mail!
Per evitare che la nostra posta finisca nella cartella dello spam, ricordati di salvare l’email scrivi@digital-seeds.it nella tua rubrica.

Vai a controllare la tua casella di posta.. la guida per fertilizzare i tuoi articoli sta arrivando (potrebbe arrivare immediatamente o tra qualche minuto, dipende dal traffico 😁)!

A prestissimo!
Digital Seeds Team