Fare mail marketing

Come iniziare a fare MAIL MARKETING

Di che si parla:

Il mail marketing è una parte del grande mondo del digital marketing e, in particolare, raccoglie tutte quelle tecniche e strategie che riguardano l’invio di mail o sequenze di mail.

Le mail che invii possono avere diversi scopi: informare, acquisire fiducia, promuovere ma soprattutto, arrivando direttamente nella casella di posta, le mail servono a costruire una relazione con il tuo pubblico.

Abbiamo parlato di mail marketing nella Live di Novembre sulla nostra pagina Facebook, se te la sei persa puoi rivedere il video qui sotto (o sul nostro canale Youtube).

In particolare abbiamo visto:

  • qual è il percorso che compie l’utente da quando ti conosce a quando acquista il tuo servizio o prodotto e come guidarlo al meglio
  • come combinare l’uso dei social e della mailing list per potenziare l’effetto di entrambi 
  • la potenza delle sequenze automatiche per farti guadagnare tempo e denaro
  • un esempio di funnel vincente

Perché hai bisogno di una mailing list

Come abbiamo detto molte volte, la mailing list è uno degli assetti più preziosi che hai perché ti permette di mantenerti in contatto con la tua community e di nutrirla con contenuti interessanti e di valore per loro.

A differenza dei social, che sono solo spazi “in prestito”, la mailing list raccoglie dati che non possono essere persi o cancellati senza preavviso dal gestore.

Il fatto che le persone vedano e aprano le tue mail dipende perlopiù dalla tua bravura e non da qualche algoritmo su cui non hai nessun controllo o da quanti soldi investi.

La mailing list è uno strumento “antico” ma ancora molto attuale e che offre un alto ritorno sull’investimento (42$ ogni 1$ speso secondo le statistiche del 2021).

 Se sei ancora in dubbio, ecco 10 motivi per integrare il mail marketing nel tuo business:

  1. Ti consente di stabilire una relazione stretta con il tuo pubblico, stimolare una risposta diretta, chiedere opinioni e comunicare in modo istantaneo;
  2. La lista è di tua proprietà (con i limiti imposti dalla normativa privacy ovviamente!)
  3. Puoi spostare la tua lista su una differente piattaforma in ogni momento (prova a fare lo stesso con i tuoi follower social!)
  4. È economico perché la stessa sequenza può essere utilizzata moltissime volte;
  5. Le persone chiedono esplicitamente di essere iscritte quindi hai la certezza di arrivare a chi è realmente interessato;
  6. Puoi suddividere la lista profilando ancora meglio i tuoi contatti perché ricevano solo alcune delle tue mail;
  7. Puoi creare un senso di community offrendo qualcosa di speciale solo agli iscritti della tua lista.
  8. Automatizzi molte delle operazioni che faresti manualmente 
  9. Accompagni le persone all’acquisto in modo naturale e senza forzature
  10. Fidelizzi la tua clientela

Scelta della piattaforma di e-mail marketing

Ora che abbiamo chiarito che la mailing list è un assetto di fondamentale importanza cerchiamo di capire come crearla e gestirle nella pratica.

Ci sono moltissime piattaforme con cui puoi iniziare a fare email marketing, con funzionalità e costi differenti, e la scelta dipende dalle tue esigenze specifiche, queste sono quelle che io preferisco:

  • Mailer Lite: è l’unico che permette le sequenze automatiche anche nella versione free;
  • Mailchimp: è perfetto per iniziare a creare la lista di contatti e inviare una newsletter ma ha poche funzionalità per quel che riguarda le sequenze automatiche;
  • ConvertKit: pensato in particolare per i blogger ed è quindi perfetto per chi offre infoprodotti, in una sola piattaforma hai la gestione delle liste, le landing page, le sequenze automatiche e le pagine di vendita;
  • Active Campaign: è il più completo, si possono attivare sequenze di ogni tipo e può essere integrato con diversi altri strumenti, ha un costo piuttosto elevato quindi è adatto a chi vuole puntare su email marketing in modo massiccio;
  • Mailup: equivalente italiano di Active Campaign, ottimo per chi desidera l’assistenza in lingua italiana;

Come far crescere la tua mailing list

Bene, hai scelto la piattaforma e creato la tua lista ma… non hai iscritti!

Per far crescere la mailing list hai bisogno innanzitutto di un form cioè un modulo dove l’utente può inserire la sua mail e gli altri dati che ti servono (nome ed e-mail sono più che sufficienti!).

Il modulo, collegato con la tua piattaforma di email marketing, può essere inserito in una pagina del tuo sito, messo in evidenza in un popup che si apre al caricamento del tuo blog o integrato in una landing page dedicata.

Mi raccomando, non dimenticarti di chiedere il consenso esplicito all’invio di comunicazioni commerciali come da normativa privacy! Ti interessa far crescere la tua lista velocemente E creare una community di persone interessate a quello che fai.

Il modo più veloce per incentivare il tuo pubblico a iscriversi alla tua mailing list è quello di offrire qualcosa in cambio: il freebie.

Il freebie può essere un contenuto gratuito o semplicemente uno sconto (sul mio blog ho parlato del freebie e del suo utilizzo), la cosa importante è che soddisfi questi 3 importanti requisiti:

  1. deve avere un grande valore 
  2. deve rispondere ad un bisogno specifico del TUO pubblico
  3. deve trasparire la tua autorevolezza, competenza ed esperienza

A questo punto ti possono venire in aiuto tutti gli altri canali che hai sviluppato: social, advertising, podcast, guest posting… comunica ovunque ti è possibile, e con costanza, il tuo freebie e invita il tuo pubblico a iscriversi alla tua lista per poterlo avere!

La sequenza di benvenuto, il modo migliore per iniziare

Quando entri in un negozio o in qualsiasi altro luogo, ti piace se ti danno il benvenuto, ti fanno fare un giro e ti spiegano dove trovare le cose più importanti? È bello vero? Ti fa sentire subito a tuo agio e al sicuro.

Ecco, quella sensazione piace a tutti, specialmente online dove è tutto più freddo e distante rispetto al mondo reale. Perché non iniziare subito al meglio la relazione con il tuo pubblico?

La sequenza di benvenuto può essere una pagina di conferma di iscrizione a cui può seguire una mail o una serie di 3-5 mail e ha lo scopo di dare all’utente un primo assaggio di chi sei, cosa fai e come lo fai.

Aiuta il tuo pubblico ad orientarsi nel tuo mondo e a sapere cosa deve aspettarsi e offre subito un’opportunità a te per fare una prima ottima figura.

Non dare per scontato nulla, parti dal presupposto che chi ti legge probabilmente non sa nulla di te nè di come lavori e, se il tuo settore è nuovo o insolito, dovrai spiegarlo per bene.

In questa prima sequenza di benvenuto puoi raccontare la tua storia e quella dei tuoi migliori clienti, mettere in evidenza i tuoi post più popolari, raccontare con che frequenza pubblichi video e post o se hai delle iniziative importanti che si ripetono ogni anno nello stesso periodo…

mail crescita

La newsletter, il primo tassello per nutrire la tua community

Dopo aver completato la sequenza di benvenuto l’utente inizierà a ricevere la newsletter, una mail settimanale (o mensile) che ha l’obiettivo di nutrire la tua community di contenuti, news e consigli e che permette al tuo pubblico di entrare a tutti gli effetti nel tuo mondo.

La newsletter non deve mai essere solo promozionale, altrimenti diventa mera pubblicità di cui ci si stufa presto. Va bene segnalare un nuovo prodotto o servizio ma fai in modo che i tuoi contenuti autoreferenziali non siano mai più del 20-30% del totale.

Le restanti mail devono contenere informazioni realmente utili al tuo pubblico, devono aiutarli a risolvere un problema, devono emozionare e magari anche far divertire.

I primi passi nel mail marketing

Già implementando nel tuo ecosistema digitale questi primi consigli potrai iniziare a far crescere la tua community.

Conosci il detto “Il miglior momento per piantare un albero era vent’anni fa, il secondo miglior momento è oggi”? Potremmo dire la stessa cosa della mailing list, prima inizi, meglio è!

Quindi riepilogando, inizia subito a:

  1. scegliere il tuo freebie: se non hai tempo di creare un contenuto inizia regalando uno sconto
  2. impostare la tua piattaforma di mail marketing e collegare il form di iscrizione
  3. scrivere almeno una mail di benvenuto che viene inviata in automatico al momento dell’iscrizione
  4. invia una newsletter, preferibilmente con costanza e frequenza

Ci sono moltissime altre cose che puoi fare con il mail marketing, dalle sequenze di lancio di un nuovo prodotto a quelle di post-acquisto fino alla segmentazione della lita in gruppi differenti, ne parleremo nei prossimi articoli.

Se ti è venuta voglia di fare mail marketing ma non sai da dove partire, richiedi subito la nostra consulenza gratuita, possiamo aiutarti a impostare la tua strategia vincente!

Segui il Blog di Digital Seeds per rimanere in contatto con le novità del digitale!

Trova gli articoli per:

Ultimi Post

3 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

guida come scrivere blogpost

Ricevi il tuo FERTILIZZANTE per BLOGPOST

Impara come curare al meglio gli articoli del tuo blog, diventa parte della nostra Community di Digital Seeders e comincia a coltivare comunicazione.

Non preoccuparti, potrai disiscriverti in ogni momento. 
Leggi la nostra Privacy Policy :)

Benvenuto nella community dei Semi Digitali!

Ciao Semino, sei dei nostri finalmente!

Il nostro regalo ti arriverà per mail!
Per evitare che la nostra posta finisca nella cartella dello spam, ricordati di salvare l’email scrivi@digital-seeds.it nella tua rubrica.

Vai a controllare la tua casella di posta.. la guida per fertilizzare i tuoi articoli sta arrivando (potrebbe arrivare immediatamente o tra qualche minuto, dipende dal traffico 😁)!

A prestissimo!
Digital Seeds Team