Come migliorare la grafica del tuo sito web lavorando su Impatto Estetico e Leggibilità

Di che si parla:

Come promesso, eccoci a parlare meglio di come migliorare la grafica del tuo sito web agendo su impatto estetico e leggibilità.

Impatto estetico e Leggibilità sono due ambiti fortemente legati. Entrambi, infatti, hanno a che fare con l’effetto visivo del tuo sito.

Gli elementi grafici e la loro organizzazione nello spazio creano la composizione visiva che comunica con il visitatore e suscita in lui sensazioni che lo aiutano a farsi un’idea di te e della tua attività attraverso ciò che percepisce con gli occhi.

Colori, immagini, disposizione degli elementi, video, foto, decori e addirittura il carattere tipografico dei testi costruiscono l’immagine complessiva delle vostre pagine. Il modo in cui tali elementi vengono combinati può influire sulle reazioni del visitatore che naviga il sito di cui sei proprietario.

Gli elementi che contribuiscono all’impatto estetico del tuo sito web

Per migliorare la grafica del tuo sito web devi essere in grado di identificare gli elementi che la compongono e comprendere quali di questi elementi sono presenti e se la loro qualità e contenuto si adattano o meno alla tua comunicazione e alle aspettative del tuo cliente desiderato.

Ma scopriamo insieme gli elementi fondamentali che costruiscono l’impatto estetico del tuo sito.

Layout visivo del sito

Il layout complessivo del sito è ciò che si presenta agli occhi del visitatore, ovvero la struttura e la grafica del tuo sito web.

Lo scopo del layout è presentare i tuoi contenuti in maniera comprensibile, organica ed essere esteticamente gradevole per chi la guarda.

migliorare la grafica del tuo sito web layout visivo

La struttura del layout di un sito web è composta, di solito, da:

  • Un Header, o testata, uguale per tutto il sito, dove vengono di solito inseriti il logo, il menu principale e dei collegamenti importanti (come quelli per i social o pulsanti di contatto rapido)
  • Un contenuto principale, diverso per ogni pagina, composto di testi, video, immagini, etc..
  • Un footer, o piè di pagina, anch’esso uguale per tutto il sito, dove si raccolgono informazioni generali, menu secondari, link importanti, loghi e informazioni varie

Header e Footer devono essere uguali per ogni pagina (a meno che non ci siano pagine o aree diverse del sito che possano richiedere altri tipi di layout) e sono di fondamentale importanza per l’usabilità del sito web e la sua navigabilità da parte dell’utente.

Il contenuto interno della pagina invece, diverso per ognuna, può essere più o meno complesso, tutto dipende da ciò che vi è inserito.

Se una pagina è molto lunga è sicuramente consigliabile variare la sua struttura dividendola in sezioni tematiche ben definite sia a livello visivo che di contenuto, migliorando la sua leggibilità con l’aiuto di una buona formattazione e l’uso di griglie, titoli, elenchi ed elementi grafici.. ma di questo ne parliamo più avanti.

Logo: ne ho bisogno?

Ogni sito web, convenzionalmente, ha bisogno di un logo. Esso è presente in tutte le pagine ed è il primo elemento visibile di esse. Da questo si comprende quanto possa essere importante averne uno che dia subito un’immagine di professionalità e carattere alla vostra attività.

COS’È e A COSA SERVE un LOGO?
Il logo è la versione visiva del tuo nome di brand. Può essere semplice, formato solo dalla parte testuale, o comporsi anche di un pittogramma e di un pay-off che spiega meglio di cosa ti occupi.

Semplice o complesso, avere un logo è fondamentale per dare un’immagine corretta e professionale di te. La scelta del nome, il simbolo, lo stile, i colori e l’insieme coordinato di elemento visivo e valori associati al tuo brand dà modo alle persone di entrare in empatia con te, capire se sei quello che stanno cercando e scegliere di fidarsi di te.

E se non hai il logo?

Non sarebbe onesto dirti che avere un logo è un obbligo, ma è fortemente consigliato.

Nel caso ti servisse farlo puoi ricorrere a un’agenzia o ad un Brand Designer (bravi, mi raccomando, tipo noi!), oppure provare i numerosi tool online con cui puoi crearti un’immagine di brand in modo più veloce ed economico ma… mi raccomando, mai senza un’attenta analisi strategica prima

Uso dei colori

L’uso dei colori in un sito web è un elemento cruciale per creare un’esperienza visiva coinvolgente e comunicare efficacemente con gli utenti.

Ecco alcuni suggerimenti su come utilizzare i colori in modo efficace:

  • Scegli una palette di colori coerente: Seleziona una combinazione di colori che si armonizzino tra loro e riflettano l’identità e il tono del tuo marchio.
  • Ricorda che questi colori dovrebbero riflettere l’atmosfera e la personalità del tuo marchio. Ad esempio, i colori vivaci e accesi possono essere adatti per un sito web giovanile o creativo, mentre i colori più tenui e neutri possono essere più adatti per un sito web aziendale o professionale.
  • Colori di base: Della palette scelta, identifica uno o due colori di base che saranno predominanti nel tuo sito web. Non usarne troppi, rischi di esagerare e appesantire il design, confondere gli utenti e rendere sgradevole l’impatto estetico complessivo.
  • Significato dei colori: Tieni presente che i colori possono evocare emozioni e sensazioni diverse. Ad esempio, il blu può trasmettere tranquillità e fiducia, mentre il rosso può rappresentare energia o urgenza. Considera il significato simbolico dei colori e utilizzali in base al messaggio che desideri comunicare.
  • Utilizzo dei colori per la gerarchia visiva: I colori possono essere utilizzati per creare una gerarchia visiva e guidare l’attenzione degli utenti verso elementi importanti. Ad esempio, puoi utilizzare un colore più intenso o vivace per un titolo principale e colori più neutri per il testo di supporto e un colore di contrasto per le Call To Action.
  • Se usi dei colori come sfondo, limita l’uso di sfumature e fai attenzione che il colore di sfondo non limiti la leggibilità dei testi.

Foto, immagini, illustrazioni

Un sito web senza immagini sarebbe un triste muro di parole.

Il materiale fotografico, le immagini e tutto ciò che comunica visivamente con il tuo utente è fondamentale per stimolare interesse, curiosità ed empatia.

migliora la grafica del tuo sito web immagini

Non dimenticare che il tuo visitatore è, prima di tutto, uno spettatore. Lui, o lei, vede prima di leggere, esplorare, navigare. Si fa un’idea rispetto ciò che si presenta sullo schermo in quel (brevissimo) tempo di attenzione che ti concede.

Per questo motivo è importante scegliere le immagini giuste sia da un punto di vista comunicativo che qualitativo.

Prenditi quindi un po’ di tempo per selezionare foto e immagini che:

  • trasmettano idee e sentimenti affini ai valori del tuo brand e del cliente che desideri;
  • belle, con la giusta illuminazione e definizione;
  • esprimano carattere discostandosi quanto più possibile da immagini piatte e palesemente da archivio (se le fai fare apposta invece di ricorrere a banche dati è davvero meglio);
  • foto tue e della tua attività.

È davvero importante non far mancare foto che ritraggono te, il tuo team (se lo hai), i tuoi prodotti e/o qualunque immagine che ti faccia conoscere più da vicino.

La più grande insidia dell’online è che siamo tutti separati da uno schermo ed è difficile guadagnarsi la fiducia delle persone senza avere l’opportunità di conoscerle dal vivo e allacciare una relazione in maniera diretta e naturale. Conoscerti attraverso belle foto e, se possibile, video, permette alle persone di avvicinarsi e familiarizzare con te e con i tuoi servizi/prodotti ed essere più invogliati a rimanere, valutare e comprare.

Elementi di Leggibilità per migliorare la grafica del tuo sito web

Come ti avevo già anticipato nell’articolo sui 5 ambiti da prendere in considerazione per migliorare il tuo sito web, la leggibilità si occupa di come strutturi i contenuti nelle tue pagine web.

In questo caso, l’importanza ricade sul modo in cui organizzi gli elementi (grafici e non) all’interno delle tue pagine e su quegli accorgimenti che dovresti rispettare per fare in modo che tutto sia chiaro e comprensibile.

Pagine disordinate, sbilanciate o sovraffollate comunicheranno al tuo visitatore solo sensazioni di confusione e renderanno difficile capire chi sei e cosa offri facendolo probabilmente uscire dal tuo sito e non tornare mai più.

Struttura delle pagine (o layout strutturale)

Scusa se sembro confonderti tornando a parlare di layout ma, in grafica web, si intende popolarmente “layout” sia la rappresentazione visivamente completa della tua pagina, sia la sua rappresentazione strutturale.

Si potrebbe essere terminologicamente più precisi parlando, in questo caso, di wireframe (che significa letteralmente”fil di ferro”) e che è la schematizzazione a “bassa fedeltà” degli elementi delle pagine.

Come migliorare il layout del tuo sito web: Layout strutturale

Come puoi osservare è più facile partire da un wireframe per capire quali elementi inserire in una pagina web ma anche per prevedere come organizzarli nello spazio.

Una cosa importante da ricordare è che il layout di un sito non è statico e immobile come quello di una pagina stampata bensì fluido e mobile. La caratteristica del layout responsive, ovvero una grafica che si adatti a tutti gli schermi, fa in modo che le impaginazioni cambino a differenza dello spazio a disposizione. Per questo motivo è necessario prevedere almeno 3 tipi di comportamenti e strutture pagina, uno per lo schermo desktop, uno per il mobile e uno per il tablet.

Vuoi far leggere i tuoi testi? Inizia dagli accorgimenti sulla scelta dei font

Dimmi la verità, quante volte ti è capitato di imprecare perché non riuscivi a leggere cosa c’era scritto sul tuo schermo?

Lo schermo, che sia grande o piccolo, non è il supporto migliore per la lettura prolungata.

Il nostro occhio si affatica moltissimo per leggere su una superficie così luminosa ed è per questo che i nostri testi sul web devono prestare attenzione a precise regole per facilitare la lettura a schermo.

La prima cosa da tenere presente per salvaguardare la leggibilità dei testi riguarda ovviamente le loro caratteristiche, e in particolare:

  1. la scelta dei font
  2. la grandezza dei caratteri
  3. il contrasto tra testi e sfondo

SCELTA DEI FONT

Per quanto riguarda la scelta dei font, così come per i colori, non è mai consigliabile adottarne troppi.

Una coppia di font ben assortita (un font per i titoli e una per il corpo di testo) crea già un set sufficiente per un sito web. Se vuoi prenderne in considerazione un terzo per testi speciali come quelli dei pulsanti e delle call to action puoi farlo, ma con grande attenzione al fatto che si accordi con gli altri due.

I font più leggibili per lo schermo sono i font sans serif o “bastonati”, caratterizzati da linee verticali e senza decori (e ghirigori) e sono quelli consigliati soprattutto per il carattere di testo principale.

Per i titoli, invece, si può optare anche per font con più “carattere” come i serif o i display, ma tenendo sempre presente che più un testo ha linee oblique o curve, meno sarà facile leggerlo.

GRANDEZZA DEI CARATTERI

Puoi scegliere il font più leggibile del mondo,

ma in pochi lo leggeranno facilmente se ha una grandezza di 10 pixel.

Per molti la dimensione ridotta è sintomo di eleganza ma non consiglierei di fare l’errore di trasformare le proprie pagine in un bugiardino farmaceutico per dubbie preferenze estetiche o per far entrare tutto il testo in uno spazio ridotto.

CONTRASTO TRA TESTI E SFONDO

Grave quanto un testo troppo piccolo è un testo il cui colore non si distacca abbastanza dallo sfondo.

Usare testi scuri su sfondi chiari e testi chiari su sfondi scuri è importantissimo per la leggibilità. Ti consiglio di non sottovalutare questo aspetto e di usare colori per i tuoi testi che abbiano un livello di contrasto con lo sfondo abbastanza elevato.

Accorgimenti di web editing per rendere più scorrevole la lettura dei tuoi testi

Una volta che hai la sicurezza dei tuoi font è importante che tu sappia rendere un testo leggibile a schermo grazie alle regole di web editing, ovvero come strutturare i tuoi testi in modo da facilitarne la lettura complessiva.

Per migliorare la leggibilità di un testo, ti consiglio di seguire queste piccole strategie:

  1. Usa frasi brevi e semplici: Frasi più corte e dirette sono generalmente più facili da leggere e comprendere rispetto a frasi complesse e prolisse.
  2. Organizza il testo in paragrafi e sottotitoli: Una corretta struttura del testo, con l’uso di paragrafi e sottotitoli significativi, può facilitare la scansione e la comprensione del contenuto.
  3. Utilizza grassetti e corsivi (senza abusarne) per richiamare l’attenzione sui concetti chiave del testo.
  4. Utilizza liste puntate o numerate: Le liste possono aiutare a organizzare le informazioni in modo chiaro e conciso, facilitando la comprensione e la lettura.
  5. Usa video e immagini a scopo integrativo con il testo

Icone e infografiche

Elementi visivi come icone e le infografiche possono essere molto utili per alleggerire il peso e agevolare la scorrevolezza delle pagine.

icone digital seeds

Le icone richiamano l’attenzione e sintetizzano dei concetti permettendo al tuo visitatore di focalizzare delle informazioni in maniera più diretta e piacevole mentre le infografiche servono a semplificare spiegazioni complesse e aiutano la comprensione dei tuoi contenuti.

Uso dei pulsanti

Impara ad usare i pulsanti o moduli di call to action al posto dei semplici testi linkati. Oltre a migliorare l’impatto estetico ed essere più riconoscibili all’interno di una pagina, sono un importante elemento di usabilità, guarda questo esempio 🙂

user experience esempi

Se ti interessa approfondire esempi pratici sull’usabilità e sulla User Experience, clicca sul pulsante

Posso migliorare la grafica del mio sito se ho un tema predefinito?

Nel caso il tuo sito web sia costruito con un tema gratuito o a pagamento, il layout è predefinito. Questo vuol dire che la tua libertà di personalizzazione del design è molto limitata (a meno che non sia data dal tema stesso la possibilità di utilizzare un Builder come Elementor o altri).

Anche se non puoi modificare la struttura interna delle tue pagine o la scelta delle caratteristiche di alcuni elementi, molti dei consigli di questo articolo possono essere utili per te. Infatti nella stragrande maggioranza dei casi questi temi sono personalizzabili nella scelta dei colori di base, nei font e nella discriminazione del template di pagina, oltre che nella popolazione delle pagine con i tuoi testi e contenuti.

Laddove invece la presenza di un builder ti permetta di costruire le pagine come più ti aggrada hai più libertà di azione e anche maggiore possibilità di errore.. per cui fai molta attenzione.

E, laddove ti servisse una mano, ricordati che in Digital Seeds ti accompagniamo anche in percorsi di formazione specifici per imparare a gestire il tuo sito web.. prova a chiederci una prima consulenza gratuita.

Altri articoli che ti possono interessare per migliorare il tuo sito web

Segui il Blog di Digital Seeds per rimanere in contatto con le novità del digitale!

Trova gli articoli per:

Ultimi Post

4 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

guida come scrivere blogpost

Ricevi il tuo FERTILIZZANTE per BLOGPOST

Impara come curare al meglio gli articoli del tuo blog, diventa parte della nostra Community di Digital Seeders e comincia a coltivare comunicazione.

Non preoccuparti, potrai disiscriverti in ogni momento. 
Leggi la nostra Privacy Policy :)

Benvenuto nella community dei Semi Digitali!

Ciao Semino, sei dei nostri finalmente!

Il nostro regalo ti arriverà per mail!
Per evitare che la nostra posta finisca nella cartella dello spam, ricordati di salvare l’email scrivi@digital-seeds.it nella tua rubrica.

Vai a controllare la tua casella di posta.. la guida per fertilizzare i tuoi articoli sta arrivando (potrebbe arrivare immediatamente o tra qualche minuto, dipende dal traffico 😁)!

A prestissimo!
Digital Seeds Team